Presentazione

Il calendario parrocchiale è fondamentalmente un servizio utile come punto di riferimento per le attività della parrocchia. In esso si possono ritrovare le iniziative in programmazione e quelle appena svolte. Per avere un quadro completo di ciò che offre la parrocchia non è sufficiente frequentarla assiduamente perché, in genere, ognuno conosce solamente le iniziative del proprio settore. A maggior ragione non ne sono informati coloro che, per qualunque ragione, hanno una partecipazione solo saltuaria che potrebbe essere maggiore e migliore se si avesse una conoscenza più vasta delle attività dei gruppi parrocchiali.

E’ inoltre un punto di riferimento per le programmazioni soprattutto per tempi specifici come l’Avvento o la Quaresima.

Si è notato però che, per ottenere tale scopo una progettazione sui 12 mesi è pressoché impossibile, in quanto, su una distanza temporale così lunga, non si riesce a programmare in modo preciso. Negli anni passati infatti, moltissimi appuntamenti risultavano spostati, per esigenze estemporanee, creando confusione e disorientamento.

La redazione di un bollettino parrocchiale poteva ovviare in parte a questo inconveniente ma, se redatto in forma di foglio informativo, rischiava di finire in mezzo ai mille volantini che ogni giorno ci troviamo nella cassetta della posta, se in forma di giornalino, avrebbe richiesto uno sforzo redazionale piuttosto notevole.

Per trovare una soluzione che riuscisse a conciliare le diverse esigenza, si è pensato ad un “calendario bimestrale”.